La mia personale mappa concettuale - Studio HB Blog - STUDIO HB

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

La mia personale mappa concettuale

Pubblicato da in bim ·
Durante il convegno sul "Bim workflow" tenuto presso l'Ordine degli architetti a Maggio di quest'anno, alcune slide più di altre hanno catturato la mia attenzione e in particolare i complessi diagrammi che illustrano l'uso dei software e il funzionamento interno delle  società d'ingegneria estere. Si tratta ovviamente di grandi società che contano chissà quanti dipendenti ed è normale che i diagrammi siano molto articolati e intrecciati.

Ma pensando al mio modus operandi ho notato che in fondo anche nel mio piccolo le relazioni sono articolate e molteplici. 
Il concetto di workflow è fondamentale nell'ambito Bim e personalmente, ovunque ho lavorato, ho sempre insistito affinché i passaggi fossero sempre fluidi e con il minor numero di discontinuità. Un workflow correttamente programmato restituisce anche un ordine mentale ed operativo fondamentale all'interno di un team di lavoro: si evitano le ripetizioni, le perdite di tempo e si migliora conseguentemente la qualità. Ad esempio, dopo avere lanciato un render, il responsabile di progetto pretende di operare intere modifiche progettuali a posteriori con il programma di fotoritocco. Come risultato avremo un render finale brutto con degli errori prospettici, avremo piante e prospetti non congruenti alla rappresentazione tridimensionale, si rischia di "perdere per strada" le modifiche operate che spesso sono anche all'insaputa degli altri membri del team. Le modifiche andavano pensate e messe in atto prima di aver lanciato il render finale.
L'uso dei software non deve essere fine a se stesso ma strumentale all'esito progettuale ma deve essere al contempo consapevole e non casuale. La modifica progettuale deve procedere con i corretti strumenti che, nel caso precedentemente citato, non può essere il programma di fotoritocco ma coinvolgere l'insieme degli strumenti così che ogni scelta progettuale abbia riscontro in ognuno degli elaborati o, trattandosi di Bim, nel modello virtuale.
Ad ogni modo ecco il diagramma che rappresenta la mia organizzazione di lavoro.






Nessun commento

CALENDARIO EVENTI
View Hilario Bourg's LinkedIn profile
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu